3 Commenti a “Presentato il logo degli europei 2012”

  1. Ivan scrive:

    E’ davvero molto bello, mi piace soprattutto l’idea del fiore che si trasforma in un pallone. Non male neanche la scritta euro.

  2. Condivido quanto espresso nell’articolo: semplice e vincente la parte testuale, bella ma inadatta la parte grafica. Dissento, invece, sulla punto in cui si dice “si è spesso propensi a complicare le cose, probabilmente perché chi li realizza è gravato dall’ansia di includere quanti più significati possibili in poco spazio”. Non son convinto che le cose stiano sempre in questo modo.
    Talvolta – ma non mi sembra questo il caso – lavori anche importanti vengono affidati a “creativi della domenica”, con i risultati che poi ne conseguono. Tante altre, mi pare, che chi realizza il lavoro sia fortemente forzato dai committenti (soprattutto se importanti) a fare questo o quello … e lo si fa … per non infastidire il cliente, per non mettersi contro il “pezzo da 90″, e poi tanto pagano bene lo stesso. Anche in questo caso con conseguenze nel risultato finale.
    Mi sbaglierò?

  3. Angela scrive:

    Ciao Fabio e grazie per i commenti.
    Con la frase che hai citato mi riferivo proprio all’ansia che il committente in un certo senso “impone” al professionista che deve realizzare il logo (voglio pensare che di professionisti si tratti).
    Nel caso specifico forse incide anche una certa differenza culturale, è sempre difficile esprimere un parere su creazioni grafiche realizzate in contesti culturali diversi.

Lascia un Commento

Iscriviti ai Feed RSS dei commenti di questo post.