40 Commenti a “Logo olimpiadi 2020: Venezia vs Roma”

  1. Matteo scrive:

    Nessuno dei due è un granché.

  2. Alessia scrive:

    è vero, un evento olimpico merita un logo migliore di questi due.
    Dovendo scegliere, proprio dovendo, la mia scelta non può cadere su un logo di stile anni ’20, rinchiuso dentro una scatoletta porpora… e il tricolore? una striscettina a fondo campo…. la stessa agenzia per le olimpiadi invernali di Torino aveva elaborato un logo veramente interessante, forse le ciambelle non riescono sempre con il buco?

  3. Linda scrive:

    Non mi piacciono! Pensavo e speravo in qualcosa di migliore visto le agenzie che ci hanno lavorato!
    Per Venezia… capisco i 4 ponti sul Canal Grande, ma di olimpionico trasmette ben poco!
    Per Roma… come dice Alessia logo in stile anni ’20! ma non siamo nel 2010??? Forse mio nonno avrebbe creato qualcosa di migliore! :-)

  4. Giulia scrive:

    Direi che: il primo piu’ che una rivisitazione dei 4 archi e’ una semplificazione ai minimi dell’opera’ di sidney, come avrebbe fatto un bambino. Nel secondo manca solo il player per far partire l’inno di mameli.

  5. Angela scrive:

    Dai commenti vedo che siamo tutti più o meno d’accordo: in entrambi i casi si poteva fare di meglio…
    Grazie a quanti hanno votato, diffondete questo sondaggio!

  6. candido scrive:

    ho votato venezia, non perchè sono veneziano ma perchè il logo di roma è veramente brutto! Quello di Venezia è passabile..

  7. Luca scrive:

    W Venezia!

  8. Andrea scrive:

    Il logo di Venezia mi sembra “moderno”, c’è la ricerca della stilizzazione ed ha un significato, quello di Roma francamente mi sembra pesante, non certo originale e insignificante..

  9. Antonella scrive:

    Non capisco perchè Roma si sia ricandidata, avendo già avuto le Olimpiadi nel 1960. E non riesce nemmeno ad elaborare un logo originale. Un’unica candidatura italiana avrebbe avuto più peso in sede internazionale, e chi ha già avuto dovrebbe sapersi accontentare.

  10. Lisa scrive:

    Non sarò un’esperta di grafica ma a me piacciono entrambi, anche se in effetti non è che siano originalissimi, e in quello di Roma la bandierina italiana magari non è che sia così necessaria…

  11. BRUNO ZATTRA scrive:

    IO HO VINTO LA PRIMA STRAMILAO, E ALTRE 200 SU MILLE FATTE, IL VENETO E UN POPOLO SCHIA I PIU BRAVI E FORTI E RESISTENTI HO FATTO UNA DOPPIA MARATONA CANPINATO DE MONDO SONO ARRIVATO 3°, I VENETI COME POPOLO HANNO VINTO IL 90% SOLO I VENETI SU TUTTO LO STIVALE.

  12. carlo scrive:

    Non sono un grafico e mai lo sarò. Ma visto che si posso dire la mia…scelgo il logo di Venezia. Quello di Roma è impassabile. Semplicemente brutto. Quello di Venezia è più leggero, ma se davvero volevano rappresentare i ponti della città avrebbero potutto escogitare qualcosa di più originale, che so la scritta venezia 2020 che passa sotto gli archi come fosse acqua. Resta il fatto che i cerchi olimpici sono 5 per i 5 continenti…Venezia ne ha messi 4…magari anche la scritta doveva essere a ponte…beh insomma forse si poteva dare di più.

  13. [...] 1 febbraio 2010 di Vittorio Baroni W Marghera sostiene Venezia 2020… COLLEGATI QUI PER VOTARE IL LOGO DI VENEZIA [...]

  14. davide scrive:

    @Antonella credo che queste siano solo candidature interne, se non ho capito male, poi spetterà al coni o al cio o a salcazzo scegliere la candidatura italiana tra venezia e roma da proporre a livello internazionale.
    comunque, tra i due, meglio venezia

  15. Strana prevalenza dei nordestini… i romani saranno tutti allo spritz

  16. Alessia scrive:

    @Alvise: anche i romani o sostenitoti della canddatura di Roma hanno un gusto estetico e su questo si basa il sondaggio.

  17. Silvia Zanotto scrive:

    Bella l’idea di far votare e commentare alla rete i loghi, comlplimenti!
    Lasciando le considerazioni ai professionisti del settore, istintivamente sento la leggerezza, il senso di libertà, l’apertura e la gioia del colore del logo di Venezia.
    Il mio cuore batte per Venezia!
    Il logo di Roma…lo trovo debole:
    Il fondo: toglie energia
    il carattere scelto: manca solo la lupa coi pupi sotto per scaraventarci nel passato;
    quei fili colorati che pendono senza vita mi allontanano dai valori tonici e costruttivi dello sport…mi ricordano disservizi tipo linee elettriche interrotte, treni in ritardo : )
    La barra tricolore che tenta di sostenere il tutto: inutile con evocazione di un decoro da divisa militare.
    Ho bevuto solo latte stamattina, nessun allarme : )

  18. Alessia scrive:

    grazie Silvia! CHAPEAU

  19. Victor05 scrive:

    A me non piace nessuno dei due….e anche se le agenzie di grafica potrebbero far in futuro dei loghi migliori ..sarebbe meglio se si decidesse di realizzare un Contest aperto a tutti gli italiani : “crea il logo olimpico Roma 2020″ o “crea il logo olimpico Venezia 2020″

    I contest per i loghi hanno e avranno sempre successo….spero lo faranno perchè io ho già mille idee interessanti!!!
    Altrimenti parteciperò ai contest degli altri paesi partecipanti…

  20. Onestamente quello di Roma lo trovo addirittura imbarazzante. Qualcuno mi ha fatto notare che sembra uscito direttamente dal periodo fascista. Non ci avevo pensato, ma a parte questo (l’immagine grafica di Roma è molto legata al ventennio, al connubio fra typing dell’epoca romana, neoclassicismo e futurismo… e a prescindere dalla valutazione politica c’è davvero del bello in quello stile) lo trovo confuso, troppo colorato, senza respiro, soffocato… Una cosa che non solo suona datata ma proprio sbagliata, disordinata, confusa. Quindi Venezia, senza dubbio. Opinione mia naturalmente :)

  21. Victor05 scrive:

    dai chiediamo tt assieme di aprire un contest per far relaizzare il logo agli italiani!!

  22. Nigian59 scrive:

    devo dire che il concetto del logo di Venezia non è poi così male ,però invece di legare il numero degli archi a quello dei ponti su Canal Grande ,avrei sfruttato l’idea (assolutamente veneziana) dei ponti al numero dei 5 cerchi olimpici , aggiungendo un 5° arco nero .

  23. Fil scrive:

    Fabrica non si smentisce mai buone idee ma poca cultura. I “ponti” olimpici DEVONO essere 5 mi sembra scandaloso lasciar fuori l’africa. AH dimenticavo a Treviso sono tutti leghisti, pardon…

  24. Angela scrive:

    @Nigian59 pare che finché non sia stato stabilito quale sarà la città delle olimpiadi le candidate non possano riportare i cerchi olimpici nel loro logo, per regolamento.

    @Fil i ponti non sono dei continenti ma una delle opere architettoniche più ricorrenti a Venezia e quindi rappresentativi della città, sono quattro perché questo è il numero di quelli che attraversano il Canal Grande (come scritto nel post).

  25. Victor scrive:

    fatto sta che rimangono due loghi molto molto molto brutti e difficilmente adattabili.
    Speriamo aprano un concorso per il logo

  26. Francisco scrive:

    Il logo di Venezia riesco a guradarlo. Ma quello di Roma…brrrr ho i brividi.
    Forse l’ha disegnato proprio Alemanno con la mano sinistra??!! maddaiiiii…e chissà quanto è stato pagato!!! credo che ogni piccolo studio con un minimo di dignità avrebbe saputo fare di meglio.
    augh a tutti

  27. marilena scrive:

    Logo di Roma ricorda tanto il ventennio, manca solo il fascio. Vecchio!! -voto 2-
    Quello di Venezia, come direbbe Di Pietro: che ci azzecca con le olimpiadi??
    Potrebbe essere utilizzato per qualsiasi manifestazione, troppo generico,
    stilisticamente scarno. Forse va leggermente ripensato.- voto 5-

  28. Riccardo scrive:

    quello di Venezia è banale, ma passabile, quello di Roma è uno scempio, un insulto al mestiere del graphic designer, chiunque l’abbia fatto (l’agenzia InTesta è da denuncia), dovrebbe cambiare mestiere, e pure velocemente. Mi vergogno (come ormai è cosa naturale) di essere romano, spero non vinca (anche perchè con quel logo non andrà lontana).

  29. michela scrive:

    fanno ribrezzo ambedue, senza fare alcuna scala di merito.
    L’unica cosa che mi spaventa (ancora prima dell’oscenità di questi due loghi) è la mediocrità che oramai viene presentata, sempre più spesso, dagli studi italiani. Questo rimando sempre e comunque al passato senza un minimo di voglia e desiderio di innovazione e di cambiamento, quando ci sarebbero una molteplicità di giovani graphic designers italiani con del talento che a meno, e con molto meno tempo, probabilmente avrebbero saputo fare mille volte meglio, presentando un lavoro di qualità, e non qualcosa di trash (perchè di trash stiamo parlando).

    mio fratello di 16 anni se avesse osservato i lavori esposti su ffffound per una settimana, avrebbe di certo fatto due capolavori a confronto.

  30. massimo scrive:

    Concordo pienamente con michela 17 aprile, sono romano e già mi immagino la scena del personaggio dello staff di Alemanno che chiama due pischelli amici suoi che hanno il photoshop craccato conferendogli il grande compito….

  31. Sara scrive:

    Come detto da molti, i Cerchi non si possono utilizzare finchè non si è assegnatari delle Olimpiadi (quindi 2013!)… da quanto ne so tra l’altro Fabrica ha lavorato totalmente free per Venezia, ho letto qualcosa del genere su qualche quotidiano tempo fa! Detto ciò normalmente è prassi di tutti i paesi aprire poi il concorso per il logo “vero”, questi non sarebbero neppune necessari, sono solo scelte per dare un’identità visiva ai Comitati (anzi, al Comitato, Roma non ce l’ha un Comitato!!!)… quindi aspettiamo il concorso!
    e intanto, aggiungo, forza Venezia, con il tuo logo e con la tua bellissima proposta!!!!!

  32. Alessia scrive:

    Grazie Sara, hai fatto bene a rispiegare le regole per la creazione di un logo olimpico. E mi associo al tuo “forza Venezia”. L’altro giorno a Venezia ho verificato che molti negozi e locali espongono il logo del comitato olimpico. Bravi, lo spirito di squadra è vincente :-)

  33. marcorm scrive:

    brutti tutti e due…per quanto riguarda quello di roma qualcuno ha detto all’azienda che lo ha disegnato che non siamo più negli anni ’60?

  34. victor scrive:

    sì, speriamo in un concorso…in cui ci venga data piena libertà!!!

  35. vicotor scrive:

    e ora che Roma ha vinto qsta prima tappa, è ora di fare un contest per il LOGO!!! date spazio a noi italiani tutti.

  36. marco scrive:

    Andrò controcorrente: meglio quello di Roma. Fabrica ha fatto un logo troppo legato ai primi anni 2000: quello si che è un logo già vecchio. InTesta ha puntato sul classico, e non potendo sapere quelle che saranno le tendenze nel 2020 mi sembra la scelta più azzeccata.

  37. Victor scrive:

    Marco hai capito tutto ;) e poi aggiungerei che le migliori idee si buttano via nel momento giusto.speriamo in un concorso aperto a tutti!!

  38. [...] Logo olimpiadi 2020: Venezia vs Roma Condividi su: [...]

  39. Tancredi scrive:

    Siamo riconosciuti nel mondo come maestri del design, entrambi i loghi non sono all’ altezza della ns. reputazione di italiani. Idee fresche e dinamiche, di questo abbiamo bisogno.

Lascia un Commento

Iscriviti ai Feed RSS dei commenti di questo post.