5 Commenti a “Ecco il logo biologico europeo”

  1. Aldo scrive:

    Salve,
    riguardando i loghi finalisti, penso che questo si meritava di gran lunga la vittoria.
    Detto questo, però, mi piacerebbe vedere lo studio di questo logo.
    Il concept mi sembra ottimo, ma la realizzazione? Voi che ne pensate?

  2. Angela scrive:

    I retroscena sono ignoti anche a noi purtroppo…
    Considerando che è stato realizzato da uno studente comunque mi sembra un ottimo risultato.

  3. Aldo scrive:

    Non volevo sminuire il lavoro che è ottimamente realizzato (specialmente per il fatto che è stato relizzato da uno studente), ma per un utilizzo che se ne dovrà fare, sarà abbastanza usabile e versatile (mi immagino piccole confenzioni di prodotti etc…)?
    Comunque se penso alle ultime realizzazioni istituzionali e di governo di questi anni, questo, secondo me, vince su tutti.

  4. Alessia scrive:

    Aldo, secondo me hai sollevato delle giuste osservazioni.
    Questo logo, pur carino e vicino alla rappresentazione del concetto EUROPA + BIO, non mi soddisfa del tutto.
    1 – spero che nella sua applicazione sarà accompagnato da qualche dicitura esplicativa in inglese, tedesco, spagnolo, danese… altrimenti la casalinga che deve scegliere tra due cavolfiori, preferirà quello con la fogliolina di stelline?
    2 – il BIO non è espresso alla massima potenza
    3 – nella sua semplicità è clonabile in 5 minuti. I cinesi l’avranno già messo sulla merce in spedizione per il vecchio continente? la tutela del consumatore non proviene da una semplice logo.
    4 – è confondibile con molti altri loghi in circolazione.

    Spero di sbagliarmi e che questo logo ci farà mangiare meglio e vivere più sani :-)

  5. [...] agevolare e tutelare i consumatori che cercano prodotti bio. Per info su questo logo vi rimando a questo articolo. Io ancora non l’ho trovato applicato, durante la prossima spesa settimanale lo cercherò [...]

Lascia un Commento

Iscriviti ai Feed RSS dei commenti di questo post.