BIGLIETTI DA VISITA FAMOSI

Servizio di Grafica Professionale

Grafica Pubblicitaria per Aziende in 3 giorni, Soddisfatti o Rimborsati.

www.logopro.it/servizi-grafica.php

Vi siete mai chiesti con che biglietto da visita si presentavano i grandi Business Man quando ancora erano comuni mortali? Noi abbiamo fatto una ricerca, ne abbiamo scovati alcuni e ve li presentiamo: potrebbero essere uno spunto per voi, se state cercando la giusta grafica per il vostro biglietto da visita. Alcuni sono vecchi solo di qualche anno, altri sono decisamente vintage, date un’occhiata!

 

 

Come vedete molti di questi biglietti da visita sono assolutamente semplici e minimali, il messaggio è “Non mi servono fronzoli, il mio nome basta e avanza”! Altri sono più creativi, a dimostrazione che si parla di una persona che ha un cervello e lo usa bene. Come vedete è molto importante, all’atto della creazione del biglietto da visita, valutare quale messaggio si vuole comunicare e qual’é l’immagine di sé o della propria azienda che si vuole far passare. Una volta individuate queste variabili, l’aiuto di un bravo grafico ( e di Logopro ) farà il resto!

 

Che ne pensate?

 

Alla prossima indagine, ciao!

Angela

Click here to submit your review.


Submit your review
* Required Field

25 maggio 2012

5 Commenti a “BIGLIETTI DA VISITA FAMOSI”

  1. oltre il biglietto da visita in cartoncino, oggi ci si sta spostando su altri materiali che consentono tramite giochi di luce e trasparenze l’invio di altri messaggi oltre quello stampato.
    A mio parere il biglietto da visita non tramonterà mai, scambiare il biglietto da visita è come entrare un po in confidenza con la persona che non si conosce quindi non un freddo scambio di dati come potrebbe avvenire con altri mezzi, vedi telefonino.
    Gia da anni nelle fiere è stato provato il sistema digitale per lo scambio delle informazioni, ha fatto la propria apparizione 5-6 anni fa ma non pare abbia avuto consenso.
    Un buon biglietto da visita con con una grafica che rispecchi la personalita della persona nei colori e nella scelta dei font è e sarà il modo migliore di presentarsi agli altri!

  2. admin scrive:

    Parole molto giuste: i rapporti commerciali, di qualsiasi natura, saranno sempre fatti soprattutto di persone. Non c’è niente quindi che possa davvero sostituire una stretta di mano e lo scambio del biglietto da visita! Grazie per il vostro commento!

  3. angelo scrive:

    Salve,
    articolo interessante, da cui prendere spunto.
    A proposito di vecchi font, vorrei sapere se conoscete il nome del font spesso usato nei vecchi biglietti da visita personali, che è presente nel biglietto di Chanel – riga “couture sport” – sopra pubblicato. Riporto anche link del biglietto di Freud (il font credo sia sempre lo stesso):

    http://www.bizfactor.it/bizfactor/wp-content/uploads/2013/01/08_Freud.jpg

    Cordialità,
    -angelo

  4. admin scrive:

    Buongiorno Angelo,
    purtroppo il biglietto di Chanel è piccolo e non riusciamo ad avere una buona definizione per capire esattamente di che font si tratta.
    I font che abbiamo riscontrato più simili sono “Chevalier” e “Ecuyerdax”.

    Continua a seguirci!

  5. angelo scrive:

    Grazie tante: sei stato molto gentile, oltre che tempestivo e preciso.
    Credo che il font sia proprio uno dei due…vorrei utilizzarlo per comporre il mio biglietto personale.

    Saluti,
    -angelo

Lascia un Commento

Iscriviti ai Feed RSS dei commenti di questo post.