SATURDAY NIGHT FEVER – I loghi che ti fanno ballare!

Creazione Loghi

Scegli tra più Proposte di Logo, Soddisfatti o Rimborsati.

www.logopro.it/creazione-loghi/pacchetti-offerta.php

Nel mondo dell’intrattenimento e del tempo libero è indispensabile avere un’immagine che si distingua dal mare magnum delle proposte. Ogni grande città mette a disposizione locali, bar e discoteche per tirare tardi in compagnia! Analizziamo oggi i loghi di alcune famosissime e frequentatissime discoteche.

 

Il DivinaeFollie è la più grande discoteca del Sud Italia, creata  da Vito Mastrogiacomo nel 1990, con l’intento di aprire un locale maestoso per l’intrattenimento notturno. Il locale si sviluppa su ben 4 piani. Da questa ricerca di grandezza deriva anche la scelta del nome del locale: Divinae evoca i gironi della “Commedia” di Dante, il latinismo crea subito la sensazione di maestoso e importante; Follie sono quelle che da più di 20 anni il locale promette al pubblico. Il logo è semplicemente una palla da discoteca, al centro della quale è stato posto il nome del locale. I colori sono il grigio argento e nero, che rimandano al concetto di esclusivo e prezioso.

 

 

 

Le due ciliegie sono forse il più famoso logo a rappresentare un locale notturno. E’ conosciuto e riconosciuto in tutto il mondo. Pacha è un club in franchising che ha il quartier generale nell’isola di Ibiza, in Spagna. Il primo Pacha Club venne aperto nel 1967 alle porte di Barcellona, ad oggi vi sono numerosi altri Pacha Club in tutto il mondo. Il logo è una coppia di ciliegie, e la scritta Pacha in caratteri da videogioco. Le ciliegie vogliono rappresentare la trasgressione giocosa che si respira nei locali, il concetto di giocosità e leggerezza è rafforzato dal font usato per la scritta.

 

AlterEgo è una famosissima discoteca veronese, nata nel 1989 e conosciuta a livello europeo. Il logo è stato recentemente cambiato, ma quello che è il logo storico del locale è molto interessante, vediamo perché. Per capire il logo dobbiamo sapere cosa significa Alter Ego. Un “alter ego” (dal latino, “altro io”) è un altro , una seconda personalità o persona all’interno di un soggetto. Ecco che la scritta Alter Ego viene presentata tutta doppia! Ogni lettera è formata da 2 lettere sovrapposte, fra “Alter” ed “Ego” vi sono le sagome di due visi visti di profilo, uno bianco ed uno nero.

 

 

 

Passiamo ad uno dei locali che maggiormente ha influenzato la musica elettronica a livello europeo (e non solo) per moltissimi anni. Apre il 21 settembre del 1991 nella zona sud ovest di Londra (Elephant & Castle), inizialmente era un locale particolare, dove si servivano solo bevande analcoliche e la protagonista era veramente solo la musica! L’idea fu di James Palumbo, imprenditore vinicolo appassionato di musica elettronica, che decise così di dare sfogo alla sua passione. Il logo è molto interessante: si basa sull’emblema della House of Commons del Regno Unito, quindi riprende le catene, la saracinesca e la corona, ma combina il tutto con il centro di un altoparlante e prende quindi l’aspetto bombato. Venne progettato nel 1992 da Marc Woodhouse.  Si dice che questo sia l’ultimo logo iconico ad essere progettato e disegnato a mano, senza un computer. Se questo è vero siamo di fronte ad un  pezzo storico!

 

 

 

La Baia Imperiale si trova sulle colline nei pressi di Gabicce Mare, vicino a Rimini. Il locale sorge a strapiombo sul mare, regalando una vista panoramica mozzafiato! Fu aperta 1975 con il nome di Baia degli Angeli, venne ristrutturata nel 1985 e riaprì con il nome attuale di Baia Imperiale. Il locale ha comunque sempre mantenuto la stessa impronta, da più di venti anni si presenta come un’enorme villa romana dell’età augustea. Questo è ciò che ispira anche il logo, un’aquila d’argento con le ali dorate aperte, appollaiata su una colonna con capitello romano, il tutto racchiuso in una corona d’alloro. Sotto campeggia la scritta “Baia Imperiale” come se fosse stata scolpita sulla pietra. L’entrata del locale è estremamente scenografica, tanto che alcune commedie italiane (Abbronzatissimi, S.P.Q.R.), fiction televisive e trasmissioni estive, spesso hanno usato come sfondo l’imponente scalinata, con l’alto colonnato e le statue di Nettuno collocate ai due lati.

 

 

Dove vorreste andare a fare quattro salti il prossimo weekend? C’è solo l’imbarazzo della scelta!

Alla prossima!

Angela

Click here to submit your review.


Submit your review
* Required Field

9 maggio 2012

Lascia un Commento

Iscriviti ai Feed RSS dei commenti di questo post.