IL LOGO ALL’UNIVERSITA’

Creazione Loghi

Scegli tra più Proposte di Logo, Soddisfatti o Rimborsati.

www.logopro.it/creazione-loghi/pacchetti-offerta.php

Durante gli anni di studio all’università vi sarà capitato mille volte di vedere l’immagine rappresentativa dell’ateneo, ma vi siete mai soffermati ad osservarla davvero? Ogni elemento che compone l’immagine ha un significato ed una sua storia, vediamone alcuni:



Università degli Studi di Venezia:

Data la nostra posizione geografica non potevamo che iniziare così! Il logo dell’Istituto Universitario rappresenta il leone alato di San Marco, visto frontalmente, e rinchiuso in un campo circolare. Il leone regge il vangelo aperto, su cui si legge “Pax tibi Marce Evangelista meus” (= Pace a te Marco, evangelista mio). Questa immagine non è stata creata per l’ateneo, era infatti il sigillo di tutte le istituzioni veneziane.  La versione usata dall’università si distingue dalle altre per le due corone circolari nelle quali si legge: “Venetiarum Universitas in Domo Foscari” (=Università degli Studi di Venezia in casa Foscari).

 


Università degli Studi di Napoli:

Il logo dell’Università di Napoli è formato da diversi elementi: al centro è presente una Sirena (donna-uccello) in una visione quasi di profilo, con le ali aperte. In secondo piano dietro alla Sirena, un quadrato con i lati concavi, che sovrasta, con i quattro angoli, un cerchio. Il quadrato è diviso a metà da una riga verticale, così da assomigliare ad un libro aperto. Sotto alla Sirena vediamo una nave con i suoi remi, vista di poppa.  Esternamente, dentro una fascia circolare, la dicitura “UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE” circonda il tutto. Parthenope,  la Sirena riprodotta nel logo, è quella raffigurata su un vaso greco databile alla seconda metà del VI sec. a.c., rinvenuto nella Necropoli di Vadabillo nell’agosto del 1981. Passiamo all’analisi: la Sirena è rappresentata con le ali aperte, simboleggiando l’ambizione a spiccare il volo verso alte mete. Anche la nave vuole rappresentare il viaggio verso la cultura e la conoscenza. C’è un elemento che non appare nel logo ma accomuna tutti i simboli presenti, è il mare. Sirena è un essere mitologico che ha le sue origini nel mare; la nave è chiaramente un oggetto legato al mare; la stessa Università era in origine un Istituto Navale; la città di Napoli è infine una città di mare.

 

Università degli Studi di Padova:

Nel sigillo dell’Università di Padova sono raffigurati il Cristo risorto e santa Caterina d’Alessandria, i patroni delle due distinte università dalla cui unione nasce l’attuale ateneo. Cristo risorto era considerato il patrono dei medici, chiamati a ridare vita ai corpi malati; Santa Caterina era la patrona dei giuristi, perché secondo la tradizione si difese da sola nel processo intentatogli dagli idolatri, stupendo tutti con la sua eloquenza; successivamente subì comunque il martirio. E’ raffigurata con lo strumento del suo supplizio (la ruota dentata) e con la palma, simbolo con il quale nell’iconografia cattolica sono raffigurati i martiri.

 

 

Harvard University:

L’Università di Harvard fu fondata nel 1636 e voleva essere una scuola per formare ministri cristiani. Il motto dell’ateneo adottato nel 1692 era “Veritas Christo et Ecclesiae” (= La verità di Cristo e della Chiesa). Questa frase è stata riassunta con la parola “Veritas” suddivisa su 3 libri, posti all’interno di uno scudo. Lo scudo è a Sua volta racchiuso in una corona d’alloro e appoggia su una pergamena che riporta il nome dell’ateneo. Tuttora questo simbolo può essere trovato su molti edifici all’interno del campus tra cui la biblioteca Widener, la Memorial Church, e alcuni dormitori . È interessante notare come nel logo originale i due libri in alto sullo scudo sono visti frontalmente, mentre il libro in basso è aperto a faccia in giù. Questo vuole simboleggiare i limiti della ragione, e la necessità di affidarsi Dio. Fra le antiche regole dell’Universita si leggeva infatti: “Lasciate che ad ogni studente sia chiaramente indicato che il fine ultimo della sua vita e dei suoi studi è conoscere Dio e Gesù Cristo, che è la vita eterna (Giovanni 17:3)” o anche: “Ogni individuo potrà così esercitarsi nella lettura delle Scritture due volte al giorno.”; troviamo quindi totale coerenza fra lo spirito dell’Università e il suo logo.

 

Questa è stata un’indagine molto interessante, che ne pensate?

 

Alla prossima!

Angela

Click here to submit your review.


Submit your review
* Required Field

1 giugno 2012

Lascia un Commento

Iscriviti ai Feed RSS dei commenti di questo post.