Archivio per la categoria ‘Immagine coordinata’

BIGLIETTI DA VISITA CREATIVI

mercoledì, 1 agosto 2012

Successivamente a nome e logo, il titolare di un azienda dovrebbe preoccuparsi di quel piccolo ma basilare pezzo di cartoncino che i clienti, o potenziali tali, si porteranno in tasca: il biglietto da visita! Voi ci avete già pensato? Anche questa è una questione importante, il biglietto da visita è come l’abito che indossate quando vi presentate al cliente: un biglietto sciatto non vi farà onore, un biglietto personalizzato e ricercato dirà invece molto di voi e della vostra professionalità.

Ci sono professionisti che hanno scelto la strada dello shock, i loro biglietti da visita sono particolarissimi e molto originali, di sicuro un biglietto da visita che resta impresso nella memoria, vediamone alcuni!

(continua…)

Biglietti da visita nel mondo

mercoledì, 30 settembre 2009

I biglietti da visita sono ormai di uso comune pressoché in tutto il mondo. Vi sono però significative differenze culturali nel modo in cui vengono utilizzati.

I sociologi sono soliti riportare l’esempio dell’imprenditore americano che vede fallire un importante affare in Oriente per non aver prestato la giusta attenzione al biglietto da visita del cliente, come prevede il galateo del Sol Levante.

In Asia infatti, in cui le gerarchie sociali sono molto più importanti che altrove, lo scambio del biglietto da visita è un vero e proprio rituale che varia da paese a paese.

In Cina e in Giappone il biglietto va consegnato con due mani accompagnando il gesto con un leggero inchino del capo. Chi lo riceve deve maneggiarlo con referenza, prestandogli la massima attenzione e magari leggere a voce alta il nome riportato nel biglietto.

Nei Paesi musulmani (ad esempio Vietnam e Thailandia) l’attenzione riservata al biglietto è altrettanto alta ma è considerato estremamente sconveniente maneggiarlo con entrambe le mani: in questa religione infatti la mano sinistra è considerata impura.

biglietto-da-visita

Fate attenzione quindi, avere un bel biglietto da visita è importante ma non sufficiente, bisogna anche farne un buon uso!

di Angela Venturin

Alle origini dell’immagine coordinata, con un libro.

lunedì, 4 maggio 2009

Cresce l’esigenza delle aziende di definire la propria identità e di costruire una strategia per comunicarla, dal logo e dal lettering fino all’articolazione di tutte le forme di comunicazione.

Come si sono organizzate le prime grandi aziende del ‘900 per promuovere la loro immagine aziendale?

Per rispondere a queste domande ti segnaliamo un libro che  (continua…)

L’immagine coordinata definisce lo stile di un’azienda

giovedì, 24 luglio 2008

L’immagine coordinata di un’azienda rappresenta l’identità e la riconoscibilità all’esterno dell’azienda stessa: logo, colori, caratteri tipografici, impaginazione, presentazione grafica di documenti, pagine web, packaging, ecc.. Nell’immagine coordinata ogni comunicazione ufficiale (e non) è coerente con la qualità e l’essenza che contraddistinguono il business dell’impresa.

L’immagine percepita dal mercato è il bene più prezioso per un’azienda: distingue la società dai suoi concorrenti, ne descrive i principi, le credenze, la produttività, contribuisce alla vendita dei prodotto e alla creazione di un valore di marca (brand equity). Pensiamo a quanti prodotti acquistiamo proprio perché di quella determinata marca: abiti, cosmetici, automobili, alimenti, gioielli, elettrodomestici, computer, …

La creazione di un’immagine aziendale coordinata è un processo delicato, dove nulla va lasciato al caso: ad ogni “apparizione pubblica” l’azienda deve saper “indossare” un abito adeguato all’occasione, originale, spesso diverso dai precedenti ma dallo “stile inconfondibile”.