Logopro

More heads are better than one!

Biglietti da visita minimalisti, semplici e d’impatto

28 ottobre 2010
8 Commenti »

I biglietti da visita minimalisti sono semplici ed effetto, concentrano l’attenzione su poche informazioni con uno stile pulito e curato nel dettaglio.

Commentiamo alcuni esempi che ho trovato in rete:

Il biglietto da visita di Modi ha carta con trama ricercata, testo che risalta in bianco e fucsia. La carta in questo esempio definisce e valorizza il biglietto da visita.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche Connected Matters fa ricorso allo sfondo nero pieno per far risaltare il segno verde acido e i dati essenziali.


Leggi tutto l’articolo »

Apple usa lo stesso leone del partito indipendentista belga

27 ottobre 2010
1 Commento »

Apple ha appena lanciato la sua campagna pubblicitaria a sostegno del nuovo sistema operativo del Mac OS X 10.7 Lion.

Per i sistemi operativi da tempo sta usando i nome dei felini, per esempio tigre e leopardo. Ora è il momento del del re della foresta, il leone. A guastare il lancio del nuovo sistema operativo è stata la foto utilizzata per la campagna. E’ stata scelto un classico primo piano del leone, una foto che si trova in molte banche fotografiche su Internet, lavoro del fotografo Ronnie Howard. L’immagine è oggi sparita da tutte le banche dati, forse per una mossa di Apple stessa. Ma Apple, o chi ha preparato la campagna pubblicitaria, non ha tenuto conto che altri in passato hanno utilizzato la stessa immagine.

E infatti questa immagine era già stata usata nel 2007 
Leggi tutto l’articolo »

Logo della città di Roma

26 ottobre 2010
1 Commento »

Pochi giorni fa è stato presentato il vincitore del concorso indetto dal Comune di Roma per dotare la città di un brand forte e riconosciuto. E le polemiche si sono scatenate.

Un anno fa circa Roma aveva indetto un bando di gara per raccogliere le proposte. Il bando richiedeva la stilizzazione della lupa romana in chiave moderna. I colori d’obbligo rosso e giallo. Al nuovo logo il compito di rafforzare l’immagine di Roma a livello nazionale ed internazionale. Sarà utilizzato per la comunicazione e il merchandising di Roma (cappellini, magliette, penne, gadget) come succede per tante altre capitali mondiali, come New York e Madrid.

Sono arrivate ben 1.103 proposte. Questo il logo vincitore:
Leggi tutto l’articolo »

Loghi per siti web made by Logopro

22 ottobre 2010
Lascia un commento »

Nelle ultime settime in Logopro abbiamo creato dei nuovi loghi per servizi web. Ve li presento:

Alberghi.it è il sito dedicato alla prenotazione di hotel, b&b e agriturismo. Lo stile del logo è moderno con forme rotonde e calde.

Mousehouse.it, altro sito web dedicato all’arredamento e allo shopping su web. Il cliente ha scelto i colori bianco, rosso e verde con un mouse disegnato di stile moderno.
Leggi tutto l’articolo »

Un logo storico in mostra itinerante

8 ottobre 2010
2 Commenti »

Del logo Eni ne abbiamo già parlato in alcune occassioni. Negli ultimi mesi è balzato alla cronoca in varie occasioni.

Questo è un ottimo caso da prendere ad esempio di come una grande e storica marchio può far parlare di sè, farsi conoscere e apprezzare, far apprezzare la storia aziendale al grande pubblico. Tutta l’operazione è una operazione in grande stile di comunicazione incentrata sullo storico logo del cane a 6 zampe.

In aprile c’è stata una prima mostra al Vittoriano a Roma. La mostra titolo ”Il cane a sei zampe: un simbolo tra memoria e futuro” è stata un successo: 40 mila visitatori in pochissimo tempo. Dopo la mostra è diventata itinerante e ha già toccato le città di Ravenna, Milano, Stresa e Mantova.

In agosto ha fatto giocare il pubblico del Meeting di Rimini con il logo.

Da questa settimana la mostra è nella prestigiosa sede del Museo Correr a Venezia. La mostra ripercorre la storia di Eni dal 1952 a oggi attraverso le trasformazioni del suo celebre logo.

E’ ricca di immagini, documenti originali, “caroselli‘, memorabilia, filmati aziendali e vignette provenienti dal ricco patrimonio dell’archivio storico Eni e da collezioni private. Sullo sfondo i quattro cambi di marchio che hanno sempre avuto come elemento distintivo il cane a sei zampe, disegnato nel 1952 dallo sculture Luigi Broggini. Una sezione speciale è riservata proprio alla nascita del marchio e alla storia del concorso del 1952, ricostruita sulla base di documentazione originale.

L’ingresso è gratuito ed aperta al pubblico dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 18.

Violazione del marchio: il Teatro la Fenice chiede i danni a D&G

24 settembre 2010
Lascia un commento »

Non hanno trovato un accordo extragiudiziale e quindi la Fondazione che gestisce il teato La Fenice di Venezia ha citato in giudizio davanti al tribunale di Milano gli stilisti Dolce e Gabbana.

La trattativa era iniziata a febbraio 2009, quando sono stati presentati durante una sfilata milanese degli abiti con il logo del teatro.
Leggi tutto l’articolo »